Galaxy Express 999 è un manga (e successivamente una serie animata) nato dal genio del maestro Leiji Matsumoto.
Gli appassionati di cartoni animati anni '80 ricorderanno bene quest'opera, ambientata in un futuro in cui la distinzione tra poveri e ricchi è data dal fatto che questi ultimi sono immortali perché si possono permettere dei corpi meccanici, mentre gli altri sono costretti a vivere ai margini della società.

Il giovane Tetsuro Hoshino (Masai nel cartone) insegue il sogno di ottenere un corpo meccanico gratuitamente sul pianeta Andromeda e, dopo l'uccisione della madre da parte del Conte Meccanico, decide di imbarcarsi da solo sul Galaxy Express 999, un'astronave a forma di vecchio treno.
Animato dal desiderio di ottenere l'immortalità, tenta di rubare uno dei costosissimi biglietti, che gli verrà invece offerto da una misteriosa donna dai lunghi capelli biondi, Maetel (Maisha nel cartone), che in cambio gli chiede solo di poter viaggiare insieme.
Durante il loro cammino, in ogni stazione in cui si ferma il treno, Tetsuro e Maetel vivono le più svariate avventure, che saranno un grande insegnamento per il giovane e che lo faranno maturare e cambiare molto.

In Italia questo cartone animato è stato trasmesso per la prima volta nel 1982. Da piccola non sempre comprendevo i veri risvolti di questo cartone, ma sono sempre stata affascinata dai suoi personaggi e dalla malinconia composta dei loro sguardi, tipica del tratto del maestro Matsumoto.

Per questo ho deciso di collezionare gli oggetti, prodotti e commercializzati in Italia in quegli anni, relativi a questa serie. Non è stato realizzato molto, rispetto ad altre serie, e quello che possiedo potete vederlo in queste pagine.

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~